Come illuminare il soggiorno

Come illuminare il soggiorno

Oggi parliamo di come illuminare il soggiorno, l’ambiente della casa probabilmente più complicato da arredare perchè deve essere in grado di svolgere molte funzioni: alcuni lo usano come sala da pranzo, altri come luogo per accogliere i propri clienti, chi ha figli sa che può essere utilizzato come “aula studio” ed infine può fungere anche da sala relax, semplicemente per scrollarsi di dosso lo stress della giornata guardando un bel film. E quindi come illuminare il soggiorno per renderlo adatto a svolgere tutte queste funzioni?

La premessa è che non è cosa semplice: in primis serve un accurato studio degli spazi a disposizione, e poi una buona dose di gusto, stile e professionalità da parte dell’arredatore. Perchè sì, anche chi si occupa di progettare l’ illuminazione può essere considerato un vero e proprio arredatore.

Analizziamo alcune ipotesi.

Se l’ambiente è già completamente arredato, ma notate che manca qualcosa in grado di dargli quel famoso “tocco in più”, bisogna cercare un modo intelligente per valorizzare quello che già c’è. Se nel vostro salotto sono presenti dei quadri perché non applicare allora, sopra di essi, delle lampade? Oppure perché non illuminare le vostre mensole? Potrete ricreare un ambiente del tutto personalizzato giocando con gli effetti di luce che possono scaturirne e al tempo stesso rendere il soggiorno assolutamente accogliente!

Un’ottima soluzione, nel caso non si voglia stare al buio mentre si guarda la tv, ma non si voglia neanche una luce troppo potente, è rappresentata invece dall’inserimento di una piantana vicino ai divani e\o alle poltrone;  un complemento d’arredo in grado di risolvere molti problemi di illuminazione, luce delicata e del tutto essenziale!

Se invece il vostro soggiorno è adibito anche a sala pranzo e il problema che vi affligge è proprio come illuminare la zona in modo da renderla adatta ad entrambe le funzioni, la soluzione è presto detta: la zona pranzo ha bisogno di una luce diretta… Non vogliamo che nessuno metta la forchetta nel nostro piatto perchè non vede il suo, per intenderci! Il giusto compromesso è quello di installare delle luci che vengano direttamente dal soffitto e scendano da esso fino a circa 1,20 metri di distanza dal tavolo… Onde evitare delle spiacevoli capocciate quando ci si alza dalla sedia!

Se sei incuriosito e anche tu hai bisogno di aiuto per illuminare i tuoi ambienti…

PuntoLuce è qui per te!